Google Foto si rinnova

David Lieb, tramite The Keyword, il blog ufficiale di Google, annuncia le novità che vedremo già da questa settimana in Google Foto.

Google Foto, è la smart gallery offerta da Google, molti la conoscono perché la trovano preinstallata sul proprio smartphone ma sono restii ad utilizzarla. Scopriamo insieme le novità di questo importante update.

Una User Experience riprogettata

Ovviamente, un cambiamento grafico non è assolutamente fine a sé stesso. I Designer di Google Foto, hanno deciso di rivedere la homepage dell’applicazione dando centralità alle foto e ai video. Questi ultimi, saranno visualizzati con delle piccole anteprime (novità già presente nell’attuale versione dell’app ma relativamente recente).

La barra di navigazione, spostata già da un bel po’ di tempo in basso, sarà tripartita: mentre nell’app attuale possiamo scegliere tra la visualizzazione delle foto, visualizzazione degli album, visualizzazione delle foto smart (foto modificate dall’assistente) e file condivisi, nella nuova app avremo foto, ricerca e libreria.

Cliccando su foto, avremo la possibilità di vedere la galleria classica, con anteprima dei video, meno spazi bianchi rispetto all’attuale visualizzazione per dare, appunto, più importanza ai contenuti multimediali. Inoltre, Google, sta puntando molto sulle “memories”, ovvero i ricordi degli anni passati sotto forma di stories.

Google Foto Stories

Quest’ultima funzione merita un piccolo focus: da questa versione le creazioni dell’assistente di Google Foto, verranno implementante nelle memories. Interessante la possibilità di bloccare alcuni periodi, in modo tale che l’app non vada a ripescare foto e video da periodi non particolarmente piacevoli, perché come ci dice Lieb “non tutti i momenti valgono la pena di essere ricordati”.

Nel tab ricerca, finalmente arriva una delle features più richieste dagli utenti: la mappa interattiva. Da oggi si potrà navigare su una mappa che pinnerà le vostre foto nelle località dove sono state scattate. Questa funzione, sarà disponibile solo avendo la localizzazione delle foto attiva nella vostra fotocamera.

Google Foto mappa interattiva

Infine, in library avremo tutte le cartelle del telefono, gli album (si suppone anche quelli condivisi), il cestino, l’archivio e le funzioni di stampa.

E i file condivisi? Niente paura, i file condivisi sono reperibili tappando sull’icona “conversazione” in alto a sinistra.

Infine, eccola qui: la nuova icona di Google Foto. Diventa più semplice, iconica e dai bordi stondati. Mi chiedo però – ancora – cosa c’entri una girandola.

Impressioni

Sicuramente, la maggior parte delle novità funzionali portano ad un naturale restyling per offrire il meglio all’utente. Ho molto apprezzato l’idea di mettere al centro le foto e i video della galleria, come ci si aspetta da un’app del genere. Buona anche l’idea di accorpare le foto modificate dall’assistente nelle memories (anche perché il modo in cui l’lassistente lavora sulle foto, lascia abbastanza a desiderare). Non mi piace affatto la perdita di uno spazio unico per i file e gli album condivisi: mi pare abbastanza assurdo inserire alcuni elementi condivisi in un tab “conversazione”. Che Google stia pensando di incrementare la messaggistica nell’app? Speriamo di no: su Foto ci servono solo like e commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *