Google Chrome cambia la sua icona: quattordici anni di UI Design.

A qualcuno, soprattutto ai colleghi designer, sarà capitato di leggere in giro questa “piccola” notizia: Google Chrome cambia la sua icona.

In realtà la nuova versione che prenderà il posto della precedente utilizzata dal 2014 ci racconta molto più di ciò che sembra…

Correzioni

La notizia è stata data su Twitter da Elvin Hu, designer e front-end developer di Google. La nuova icona non cambia radicalmente, ma vengono apportate numerose correzioni .

In primo luogo, vengono ridefinite alcune geometrie andando a regolarizzare le linee e le proporzioni tra gli elementi. L’icona è stata privata di ogni ombra e i colori sono stati modificati, scegliendone di più brillanti.

Tutto va nella direzione della nuova brand expression di Google.

Correzioni Icona Google Chrome

Un altro interessantissimo accorgimento riguarda proprio i colori. In realtà le campiture di colore non sono flat, ma sono dei leggerissimi gradienti. Infatti Elvin Hu spiega che è stato necessario utilizzare dei gradienti per diminuire un’eccessiva vibrazione nello stacco tra un colore e l’altro.

Gradienti dell'icona Google Chrome

Altra notizia interessante è che l’icona di Google Chrome avrà degli accorgimenti specifici a seconda del sistema operativo su cui verrà utilizzato. In questo modo l’icona di Google Chrome continuerà ad essere riconoscibile ma si integrerà perfettamente negli stili UI dei vari OS.

Ad esempio su Windows 10 e 11 verranno accentuati i gradienti, su Chrome OS verranno utilizzati dei colori più brillanti mentre su MacOS l’icona sarà tridimensionale…

Icona Google Chrome su Windows 11
Icona Google Chrome su Chrome OS
Icona Google Chrome su MacOS

Queste le maggiori novità, per altri dettagli potete seguire direttamente l’interessante conversazione di Elvin Hu su Twitter.

La storia dell’UI Design con un’icona

Cronologia Icona Google Chrome

Vedendo questa immagine, mi è subito tornato in mente qualcosa di già visto con le icone di altre app. Osservando tutti i cambiamenti riportati sulla stessa tavola, ci fa capire quanto lavoro di fino è stato fatto nell’ambito dello UI Design.

Attraverso l’immagine qui sopra, che riporta tutti i cambiamenti dell’icona di Chrome dal 2008 ad oggi, possiamo notare anche un’alternanza di stili, gli stessi che hanno influenzato l’evoluzione delle interfacce grafiche.

Si parte con la prima icona del 2008 di chiaro stampo neumorfistico o più precisamente realistico. L’icona cerca di simulare dei materiali reali, un vero e proprio oggetto che potrebbe esistere nella realtà.

La versione del 2011 è un ponte tra il flat e il realistico: le ombre e i punti di luce ricordano ancora un oggetto tridimensionale. Dal 2014 l’attuale icona è di chiaro stampo flat: colori piatti e ombre stilizzate.

Ed oggi, dopo otto anni, Google Chrome cambia la sua icona di nuovo incarnando la nuova brand expression di Google.

È assurdo pensare a quanta strada si sia fatta e quanti stili si siano succeduti nella progettazione delle interfacce dei nostri dispositivi. E per un graphic designer, questo susseguirsi di novità è un grande sprono a cercare sempre approcci innovativi e nuovi linguaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.